Notizie da Gigaworld

Fatturazione Elettronica tra privati (B2B), Pubbliche Amministrazioni (B2G) e consumatori finali (B2C).

Cosa è la Fatturazione Elettronica.. spiegata passo passo

LE NOZIONI BASE SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA
Aggiornato il 16/10/2018 a seguito delle modifiche normative previste dal provvedimento che il consiglio dei ministri ha approvato nella serata del 15/10/2018.
Obbligo trasmissione elettronica a partire dal 01/01/2019:
A far data dal 01/01/2019 è obbligatorio inviare / ricevere le fatture in forma digitale secondo un tracciato "standard XML” come indicato sul sito FatturaPA (vedere http://www.fatturapa.gov.it)

Per quali soggetti devo trasmettere i documenti elettronicamente?
La trasmissione è prevista per TUTTI  i soggetti ITALIANI ed ESTERI, sia  per Pubblica Amministrazione (B2G), Privati (B2B)  e AZIENDE.
Si rende necessario consegnare sempre il documento cartaceo alle persone fisiche (italiane ed estere) e a tutte le aziende estere.
Invio di fatture a privati (B2B), Pubbliche Amministrazioni (B2G) e consumatori finali (B2C).

Quali documenti devo inviare elettronicamente?
Il tracciato "standard XML” prevede l'invio di Fattura | Note Credito | AutoFattura

Come si trasmettono i documenti?
Esistono differenti modalità operative e servizi per trasmettere i documenti; ognuno di questi servizi si interfaccia sempre con l’SDI (Sistema di Interscambio) Ad esempio, il modo più comune di inviare una Fattura XML è mediante la propria PEC.

Cosa è l’SDI?
SDI o Sistema di Interscambio, è gestito dall'Agenzia delle Entrate, ed è un sistema informatico in grado di:

  • ricevere le fatture sotto forma di file XML (con le caratteristiche della FatturaPA)
  • effettuare controlli sui file ricevuti
  • inoltrare le fatture al destinatario.

Quanto tempo ho per trasmettere i documenti all’SDI?
Il provvedimento semplifica la procedura ed introduce un nuovo termine per l’emissione (e di conseguenza per la trasmissione al SdI) delle fatture, che andranno emesse “entro 10 giorni dall’effettuazione dell’operazione determinata ai sensi dell’art. 6”.

Come verifico lo stato dei documenti trasmessi?
Il monitoraggio dei documenti varia a seconda del canale scelto (per l’invio dei documenti) e potrebbe rendersi necessario firmare elettronicamente (con la smart CARD) le fatture emesse verso la Pubblica Amministrazione

Come posso visualizzare un documento XML?
Gigaworld stà introducendo nei propri sistemi il modo di visualizzare le fatture XML.
Queste sono comunque visualizzabili se aperte con un browser internet, come ad esempio FireFox®, Internet Exploer®, Chrome®, ecc...
Diversamente è possibile adoperare il software (tools) messo a disposizione gratuitamente dall’associazione AssoSoftware (clicca qui)

APPROFONDIMENTI SU Provvedimento 89757/2018 (Regole tecniche) , www.ilsole24ore.com oppure su www.agendadigitale.eu

Cosa è il “Codice Destinatario”
Il soggetto titolare di partita IVA che intenda ricevere le fatture elettroniche tramite uno specifico Codice Destinatario a 7 caratteri, dovrà essere già titolare di un canale di trasmissione accreditato presso il Sistema di Interscambio (Sdi). 
Ciò vuol dire che l’azienda deve aderire ad una specifica piattaforma  del “Canale a Pagamento”.
Di conseguenza, il codice destinatario NON è obbligatorio se si è in possesso di un indirizzo pec e si vuole utilizzare quello.

Come aderire ai Canali GRATUITI dell’Agenzia delle Entrate
Per poter adoperare ai canali GRATUITI è necessario prepararsi con alcune procedure.

a)  RICHIEDERE IL PIN della persona fisica (legale rappresentante della società) sul sito dell’Agenzia Delle Entrate:

  • Accedere al sito https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home e cliccare in alto su RICHIEDI IL PIN.
    In questa fase è necessario il supporto del commercialista perché la procedura richiede dati precisi relativi alla dichiarazione dei redditi presentata nel 2017 (redditi 2016).

b)   RICHIEDERE IL PIN della persona giuridica:

  • Una volta ottenuto il PIN della persona fisica ripetere l’operazione richiedendo il PIN della società.
    Anche in questa fase si può procedere autonomamente, conoscendo il PIN della persona fisica ed il numero della domanda di abilitazione. Ma è sempre preferibile il supporto del commercialista.

 c)       Accedere a Fatture e Corrispettivisul sito https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/ con le credenziali ottenute:

  • Registrare l’indirizzo di posta elettronica dove ricevere tutte le fatture elettroniche;
  • Aderire al servizio di conservazione;
  • Richiedere la conservazione delle fatture elettroniche

 Terminato tale processo, sarà possibile ricevere ed inviare fatture elettroniche attraverso il SDI.


COME GESTIRE LE FATTURE ELETTRONICHE (INVIO / NOTIFICHE / RICEZIONE)
Nell’era della fatturazione elettronica è bene abituarsi ai nuovi termini:

  • CICLO ATTIVO (vendite)
  • CICLO PASSIVO (acquisti)

Esistono diversi canali GRATUITI e a PAGAMENTO per inviare e monitorare un file XML, eccone alcuni.

Canali GRATUITI
NOTA: Attivando questo canale NON viene rilasciato alcun CODICE DESTINATARIO

1) Invio Mediante PEC aziendale
Una volta generato il file "standard XML” è possibile inviarlo mediante la propria casella di posta elettronica certificata.

Inviando il file XML in questa modalità, si rende necessario monitorare la PEC per verificare eventuali rifiuti e/o conferme

2) Invio Mediante i canali ISTITUZIONALI dell’AGENZIA DELLE ENTRATE “Fatture e Corrispettivi”
Il portale messo a disposizione del contribuente, si chiama “Fatture e Corrispettivi”
L'accesso al portale è possibile con:

  • Credenziali dell'Agenzia delle Entrate [Fisconline, Entratel, Carta Nazionale dei Servizi (CNS)];
  • Altre credenziali [SPID il nuovo "Sistema Pubblico dell'Identità Digitale" per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione].

Inviando il file XML in questa modalità, si rende necessario accedere a ”Fatture e Corrispettivi” per monitorare le fatture.

NOTA: Verificare con il proprio commercialista gli accessi e le abilitazioni a tale servizio (attivabile sia per il ciclo passivo che per il ciclo attivo)


Canali a PAGAMENTO
Nota: Questi servizi vengono chiamati anche HUB digitali, mediante la loro attivazione è possibile inviare e ricevere le fatture.
L’attivazione di un canale, consente di utilizzare il “Codice Destinatario” legato al fornitore del servizio.


  • Servizio a pagamento di ARUBA

    Con il sistema on-line fornito da Aruba è possibile caricare manualmente le fatture XML generate dai software GIGAWORLD e monitorare il loro stato
    Per i costi, caratteristiche e acqusiti vedere direttamente la sezione dedicata alla Fatturazione Elettronica di Aruba.

  • Servizio offerto da Gigaworld mediante i propri Partner Tecnologici

    Soluzione Professionaleutilizzabile con i software Gigaworld che potranno inviare con un clic tutti i documenti XML.
    Un "Pannello Amministrativo WEB" consentirà di monitorare e gestire i documenti.



©2018 Gigaworld.it Tutti i diritti riservati. Riproduzione Riservata.